Giorgio Castronovo: “Grande Italia, grande Sicilia, grande Catania”

“Non dimenticheremo presto le emozioni e le sensazioni vissute durante le gare di Qualificazione a Tokyo 2020 sostenute dalla nostra Nazionale a Catania. Sono stati giorni intensi ed incredibili. Caratterizzati, come è giusto che sia, da quell’ansia e da tutti i sentimenti che si vivono prima di impegni così importanti, che noi sportivi ben conosciamo. Oggi però, spente le luci del Pala Catania, ci tengo a condividere con Voi le mie sensazioni. Sono orgoglioso di essere il Presidente di questo Comitato Regionale anche perché quanto visto al palazzetto di Catania mi ha davvero reso fiero. I miei complimenti vanno in primis al Comitato Territoriale di Catania, al suo Presidente Giuseppe Gambero, che ancora una volta ha dimostrato grandi capacità organizzative; ringrazio sentitamente Davide Anzalone, il nostro Consigliere Federale per il suo determinante contributo alla perfetta riuscita della manifestazione.
Un ringraziamento particolare al Presidente Bruno Cattaneo, al Vice Presidente Vicario Giuseppe Manfredi ed al Vice Presidente Adriano Bilato per l’ennesima attestazione di fiducia dimostrata con l’assegnazione di un evento così importante alla Sicilia. Un sentito grazie all’amministrazione comunale di Catania, al Sindaco Salvo Pogliese, all’Assessore allo Sport Sergio Parisi ed al Consulente allo Sport Enzo Falzone per l’ospitalità, la presenza ed il supporto concesso in questi mesi. Un plauso ai Comitati Territoriali siciliani per la massiccia presenza al palazzetto. L’organizzazione è stata impeccabile, tutto ha funzionato nel migliore dei modi. Abbiamo dimostrato, qualora ce ne fosse stato bisogno, che la Sicilia è in grado di organizzare e gestire eventi di portata Internazionale. Le Azzurre hanno dato vita a tre gare incredibili, ma la Sicilia sugli spalti è stata grandiosa! Ad Agosto 2019 la Sicilia ha risposto PRESENTE! Che pubblico, che emozioni! L’Inno prima della gara contro l’Olanda è stato da brividi, commovente. Ringrazio davvero tutti coloro che hanno reso possibile tutto questo, senza distinzione tra ruoli e settori perché tutti sono stati perfetti ed hanno contribuito a raggiungere l’obiettivo che era di importanza quasi vitale per la nostra Federazione. Sembra un sogno ma non lo è, l’Italia arriva a Tokyo passando da Catania!”
Leggi Precedente

Kondor, Barbagallo e Tamburello premiati dall’USSI Sicilia

Leggi Successivo

Italia: Medaglia di Bronzo all’Europeo.