17-12-2012 Serie C

Mercoledì 19 Dicembre 2012 20:49
fipav logoContinua ad appassionare il campionato regionale di Sere C. Molte le partite segnate da uno straordinario equilibrio che entusiasma gli amanti della pallavolo che seguono il massimo torneo regionale. La nostra analisi sulla settima giornata d’andata comincia dal girone A femminile. Ben quattro le gare che si sono concluse al tie break decisivo. L’Auxilium Sant’Agata, dopo aver vinto giovedì scorso il recupero con la Biagio Sabatino (3-2 in rimonta), s’arrende alla Compro Oro Trapani al quinto set. Sfiora l’impresa l’Aphesis Porto Empedocle: Romeo e compagne vanno sotto tra le mura amiche nei primi due (23-25, 19-25), riequilibrano la situazione (2-2), cedendo proprio sul più bello 15-12 alla Capacense (che deve recuperare una partita). Stesso copione a Erice. Sicania avanti 2-0 contro la forte Primeluci Castelvetrano che trova le energie per ribaltare la situazione e vincere al quinto set, balzando al comando della classifica. Il Caronna è sconfitta dall’Erice per 3-1. Secondo punto in campionato per la Kal Caltanissetta che perde stavolta con l’Altofonte per 3-2.
Marcia da rullo compressore nel girone B femminile per l’Effe Volley Santa Teresa di Andrea Caristi. Dopo sette turni, la squadra santateresina ha già chiuso i conti per il primo posto con sette vittorie e appena due punti persi. L’ennesima vittoria arriva tra le mura amiche contro l’As Volley 96. Quattro le vittorie esterne sulle sei gare in programma: sorridono il Messina Volley, Letojanni, Nino Romano Milazzo e Azzurra Messina. Nel girone C, orfano della Normanna Paternò che si è ritirata nelle scorse settimane, il colpo della giornata è messo a segno dalla Teams Volley che ha ragione nello scontro clou della Giavì Pedara Volley per 3-1. Il Paternò rallenta a domicilio la corsa della capolista Hobbit Scordia: il sestetto scordiense, ancora imbattuto, cede il primo punto della stagione, vincendo al quinto set dopo aver rimontato lo svantaggio di 2-1. Successi esterni pesanti per la Pro Volley Team Modica che, grazie ai tre punti conquistati sull’Annunziata, sale in terza posizione (cinque vittorie e una sconfitta).
Colpaccio della Pallavolo Augusta che vince al quinto set in casa del Motuca e raggiunge quota 11 in classifica. Nel girone A maschile marcia da record per la Cicala Termini che centra la sesta vittoria di fila, vincendo in questo turno sull’Olimpia Volley (3-0). Vittorie per la Nino Castiglione Erice e la Polisportiva Frecce Azzurre. Nel girone B, imbattuta la Savio Messina che resta al comando dopo il successo sulla Libertas Villafranca. Il Papiro perde 3-2 a Letojanni al termine di una gara spettacolare e molto corretta in campo. L’Aquilia Acireale sale al secondo posto dopo il 3-0 alla Bruno Euronics, conservando l’imbattibilità. La Sport Volley Brolo la spunta al quarto set in casa di una Delta Gupe, molto giovane e in continua crescita.
Nel girone C, tre partite su cinque, concluse al quinto set, premiano la Roga Agira, il SocialVolley Iperclub e la Sport Volley Catania. Nel dettaglio, però, ogni partita ha un riflesso diverso. La capolista Roga Agira, guidata da Guglielmo Santiglia, cede il primo punto della stagione alla giovanissima SocialVolley Iperclub Sanzio, allenata da Carlo Basilicò e Pietro Toscano, che si conferma tra le squadre protagoniste in questa prima fase della stagione. Il SocialVolley Iperclub di Giordano Marino cede i primi due set a Ragalna ma trova le energie per rimontare e vincere al quinto parziale. Sport Volley Catania, a Viagrande, vince 3-2 e saggia con mano la resistenza della Pallavolo Viagrande che si conferma un osso duro. La Pallavolo Gela conserva l’imbattibilità con la Nissa in attesa di poter recuperare la gara di Ragalna. L’Aquila Bronte supera 3-1 il Volley Club Siracusa.