Il punto della serie C di Nunzio Currenti (08-02-2013)

Venerdì 08 Febbraio 2013 10:15
Aquilia 2012-2013La C in cifre. Nel weekend di riposo, abbiamo provato a fare un punto della situazione in tutti i gironi elaborando principalmente l’andamento delle gare interne e esterne. Emergono cifre interessanti che certamente saranno oggetto di valutazione degli addetti al lavoro. GIRONE A DONNE. Sessantasei le gare giocate nel girone d’andata. Il fattore campo è saltato in un terzo dei casi: nove volte per 3-0, quattro volte per 3-1 e ben nove per 3-2. Quarantaquattro i match che hanno visto le squadre di casa vincere tra le mura amiche: 20 volte per 3-0, 13 per 3-1, 11 per 3-2. L’ultimo turno d’andata – senza tie break decisivi - ha determinato un riequilibrio dei dati visto che, sino alla penultima giornata, erano state ben 20 le partite concluse al quinto set: un dato rilevante che conferma il grande equilibrio in questo girone. GIRONE B. Nel girone B femminile, dominato dalla Effe Volley, il dato che oscilla è quello delle vittorie esterne. Ventisei i ko inflitti dalle squadre ospiti: 13 per 3-0, 5 per 3-1 e 8 gare concluse al quinto set. Fattore casalingo rispettato in quaranta casi: 20 i 3-0, 12 i 3-1, 8 3-2. Complessivamente 16 gli incontri conclusi al tie break decisivo, sei dei quali giocati dall’Azzurra Messina. GIRONE C. Girone sui generis rispetto ai precedenti. Otto volte su undici le squadre in trasferta hanno centrato il colpaccio al quinto set. Casistica che poi, come vedremo, si rifletterà anche sul dato complessivo. Grande equilibrio infine tra le vittorie interne (28) contro quelle esterne (27). DATO FINALE. Settantacinque vittorie esterne – 33 per 3-0, 17 per 3-1 e 25 per 3-2 - nel complesso è un dato molto alto (40%) contro le 112 vittorie interne (quasi il 60%). In questo caso così divise 57 (3-0), 33 (3-1), 22 (3-2). GIRONE A MASCHILE. Solo dieci le gare concluse al quinto con un dato finale che riflette un dominio delle squadre di casa con sette vittorie contro tre (peraltro due arrivate proprio nell’ultimo turno). Ventincique gare concluse sul 3-0 e venti sul 3-1 determinano un abbassamento della durata degli incontri in questo raggruppamento. GIRONE B. Fattore campo? Una chimera. Parità assoluta sinora tra le vittorie interne e quelle esterne che rendono questo raggruppamento davvero ricco di incertezze (20 pari a un turno dalla fine del girone d’andata). Due soli i successi esterni al quinto set contro i sei casalinghi: rilevante il numero di vittorie in trasferta per 3-0, ben 10. GIRONE C. Trentaquattro vittorie interne, ventuno quelle ospiti. Questo il bilancio, al termine del girone d’andata, nel girone C. Il dato significato riguarda le 19 gare concluse al quinto set (34,54% dei risultati) con un computo finale che premia le squadre in trasferta in 11 casi contro 8. IL DATO FINALE. Novanta volte hanno brindato le squadre di casa, sessanta i colpacci esterni. In quest’ultimo caso ben 37 volte la gara si è conclusa al tie break decisivo con 21 volte l’affermazione locale contro le 16 esterne (ma su questo dato incide l’esito del girone C).
Gironi

3-0

3-1

3-2

0-3

1-3

2-3

A donne

20

13

11

9

4

9

B donne

20

12

8

13

5

8

C donne

17

8

3

11

8

8

 

57

33

22

33

17

25

                 187                       112 vittorie interne                                                      75          

Gironi

3-0

3-1

3-2

0-3

1-3

2-3

A maschile

16

13

7

9

7

3

B maschile

8

6

6

10

8

2

C maschile

11

15

8

4

6

11

150 gare (90-60) 35 34 21 23 21 16