Presentata questa mattina la seconda tappa del campionato italiano beach volley

Stampa PDF
Presentata stamani la seconda tappa del campionato italiano assoluto di beach volley. Alle Capannine di Catania da venerdì 1 a domenica 3 Luglio, dove si sta allestendo l’Arena sportiva con i tre campi, sono stati illustrati i contenuti di questo importante evento che riporta Catania e la sabbia della Plaia sulla ribalta nazionale in un momento storico particolare con le coppie siciliane grandi protagoniste. Pippo Leone, referente tecnico dell’organizzazione, e Michele Gualtieri, direttore della struttura, hanno parlato dello storico rapporto che lega il beach alle Capannine. Il primo, in particolare, allestisce eventi di beach volley dal 1992 quando organizzò il Trofeo del Mediterraneo. Quest'anno spegnerà le 20 candeline. “Il ricordo più bello resta l’organizzazione del master che assegnò gli scudetti nel 2000. A premiare nel maschile intervenne Pippo Baudo”. Michele Gualtieri presenta la nuova arena dedicata al beach volley: “Questa è l’impronta che abbiamo dato quest’anno. La creazione di uno spazio sportivo ad hoc all’ingresso della struttura”. Ennesima scommessa anche per la Fipav Sicilia che, dopo le due gare di World League, è impegnata per garantire il supporto tecnico all’evento. “Il comitato – ricorda Falzone – non va mai in vacanza, l’attività è sempre in continuo fermento. In questa base siamo impegnati nel beach volley e con la carovana giovanile che da domani sarà al Trofeo delle Regioni”. Alle Capannine protagoniste annunciate sono le atlete siciliane (tre delle quali catanesi). Manuela Malerba e Margherita Chiavaro, campione tricolori nel 2003, giocheranno rispettivamente con le brasiliane Lucian Ribeiro e Xavier Peluci con l’obiettivo di crescere e fare bene. Nellina Mazzulla e Graziella Lo Re (la prima è messinese, la seconda è una catanese doc), sponsorizzate proprio dalle Capannine, sono reduci dallo straordinario secondo posto di Cosenza, battute, come lo scorso anno, nella finale scudetto di San Salvo, da Fanella-Campanari.ISCRIZIONI. Chiuse le iscrizioni: Jessica Allegretti-Milena Stacchiotti, Alessandra Camarda-Valentina Fiorin, Barbara Campanari-Silvia Fanella, Laura Cavalluzzi-Daniela Foniciello, Giulia Cecato-Teresa Ferrara, Margherita Chiavaro-Xavier Raquel Peluci, Daniela Costanzi-Valentina Baldi, Lara Dal Canto, Carlotta Casadei, Valentina Fondi-Gaia Bettiol, Francesca Giogoli-Giulia Toti, Laura Giombini-Giada Benazzi, Daniela Gioria-Giulia Momoli, Alessia Lombardi-Claudia Banella, Manuela Malerba-Lucian Hollanda Ribeiro, Roberta Marini-Lucilla Perrotta, Nellina Mazzulla-Graziella Lo Re, Sara Panigalli-Mila Montani, Claudia Pica-Stefania Fusco, Debora Pini-Silvia Bulgarelli, Anna Scardigno, Laura Menon.I precedenti. L’ultima volta il campionato italiano assoluto era approdato a Catania nel 2005. Vinsero Ghiurghi-Mascagna in finale su Tomatis-Bua. Terzi Mazza-Malluzzo. Quarti Desiderio-Patriarca. Esattamente 10 anni fa si disputò alle Capannine (dal 22 al 24 giugno) l’ultima tappa assoluti, promossa dalla Rcs. Nel maschile trionfarono Fabio Galli e Fosco Cicola che in finale regolarono Ghiurghi-Mascagna per 2-0. La finalina fu vinta da Rigo-Marino su Fenili-Sanguanini per 2-0. In gara anche Peppe Bua che chiuse – in coppia con Dionisio Lequaglie – al quinto posto (i due persero poi la finale scudetto da Raffaelli-Pimponi a Jesolo). Nel femminile arrivò la vittoria di Gattelli-Perrotta su Salgaldo Barreto: Chiavaro-Malerba chiusero al quinto posto, battute a un passo alla semifinale da Gavio-Lopes per 2-1. Nel 2000 lo scudetto assegnato a Catania fu l’evento da copertina: vinsero De Marinis-Del Core (tra le donne) e Mascagna-Cordovana (uomini). Nel 1999 la prima volta del campionato italiano 2x2 coincise con i successi di De Marinis-Zorina e di Cicola-Bendandi. Nel 1998, invece, fu la volta del 4x4 maschile: in quell’occasione trionfò Catania.