B1 F: Planet ancora sconfitta, sorride Finchiara Santa Teresa

Stampa PDF
ludovica montesi planetSesta sconfitta consecutiva per la Planet Strano Light in sei gare di campionato. Impegnate in Puglia, contro la Libera Virtus, altro scontro diretto per la salvezza, le etnee perdono 3-0 (25-22; 25-22; 25-15) restando ancora fanalino di coda della classifica con zero punti. La Planet gioca i primi due parziali punto a punto, perdendo solo nelle battute finali, poi il terzo parziale lo gioca in maniera arrendevole, consegnando alle avversarie i tre punti in palio. Coach Andaloro al termine della gara ha così commentato: "Questo risultato non rispecchia la prestazione della squadra, siamo consapevoli che il lavoro pagherà e restiamo fiduciosi in attesa di conquistare i nostri primi punti. Ci tengo a ribadire che non viviamo nessuna crisi, è solo un problema di risultati e di organico da completare".
Al termine di una gara bilanciata, tra due formazioni che si equivalgono e che in campo hanno dato tutto quello che potevano, a festeggiare è Finchiara Santa Teresa che infligge al Manfredonia un rotondo 3-0 (25-20; 25-22; 25-20). Le pugliesi devono rinunciare a Mastrilli, ai box per problemi fisici, mentre coach Jimenez deve sempre sperimentare come non far pesare la mancanza di centrali di ruolo. Santa Teresa subisce l'ottimo servizio delle ragazze ospiti, ma l'allenatore santateresino, con i time out interrompe il loro ritmo, parla con le sue e la mossa dà i suoi frutti. Spinti dall'entusiasmo di un PalaBucalo caldo come non mai, le giocatrici siciliane giocano una gara perfetta e riescono a conquistare la vittoria ed i tre punti che muovono la classifica. Soddisfatto Antonio Jimenez: "Loro servivano davvero bene e stavamo soffrendo, ma trovato il giusto equilibrio in attacco, anche la ricezione ha iniziato a funzionare meglio e così abbiamo vinto la partita".
In foto Ludovica Montesi della Planet Strano Light