A2F: La Sigel ci prova ma Cuneo non perdona

Stampa PDF
Sigel-CuneoIl testacoda che ha visto come protagoniste in campo la Sigel Marsala e il Cuneo, alla vigilia lasciava presagire una facile resa della squadra siciliana, che stando alla classifica non avrebbe potuto competere con la capolista della categoria. Ed invece la Sigel sorprende tutti giocando la migliore gara della stagione e riuscendo a sfiorare il colpaccio. Le azzurre si aggiudicano il primo set in scioltezza trascinate da Merteki, Rossini e Marinelli in ottima forma, ma la prima della classe alza subito la testa e pareggia il conto set.
Il Match si infiamma e la Sigel gioca una gara perfetta, alla pari con le avversarie arrendendosi solo nelle battute finali del parziale. L'ultima frazione di gioco è davvero la più combattuta nella quale ad avere la meglio è la freddezza della capolista. La Sigel perde 1-3 (25-19; 16-25; 23-25; 26-28) esce dal campo tra gli applausi del pubblico e le lacrime, Furlan è compagne hanno davvero dato tutto per vincere la gara ed in realtà avrebbero meritato qualcosina in più, almeno un punto. Coach Campisi parla ancora una volta di episodi sfavorevoli: "Avete visto tutti, abbiamo disputato una grande partita. Decisa, purtroppo, a nostro sfavore solo da episodi incredibili e decisivi. Senza nulla togliere al valore delle avversarie, ci resta l'amarezza per aver buttato alle ortiche almeno un punto se non addirittura tutti e due".
Mister Salvagni fa i complimenti alla Sigel: "Le mie ragazze sono state brave a ribaltare una situazione che sembrava volgere al peggio. Bravissima la Sigel, bravo il loro tecnico per come ha preparato la partita e un plauso a una straordinaria Rossini. Loro hanno giocato per vincere, lo hanno fatto con grande intensità e grande sportività".