Kondor Volley Catania: A Vele spiegate verso il futuro

Stampa PDF
William Munzone: “I tre titoli Regionali sono un punto di partenza”.
Kondor U 18 FIn casa Kondor Volley la parola d'ordine è progettare. La società etnea che ha vinto tre titoli regionali nel femminile con l'under 14, 16 e 18, ha le idee ben chiare ed anche il sogno nel cassetto è di quelli speciali. Così oggi il Presidente William Munzone, ci racconta un po' della Kondor, delle ambizioni e dei progetti futuri: "Comincio con il dire che alla Kondor siamo ovviamente tutti strafelici per i titoli conquistati anche se per noi rappresentano un punto di partenza e non d'arrivo. Non tutti conosco davvero la nostra realtà, noi abbiamo il grande desiderio di creare pallavoliste ma per noi è fondamentale l'inclusione.
La nostra palestra è aperta a tutti, ma davvero a tutti quanti. Non solo a tutte le aspiranti pallavoliste, ma anche alle società che a vario titolo esprimono la voglia di collaborare con noi per il bene delle atlete e della pallavolo siciliana. Ecco perché nelle nostre squadre giocano anche ragazze appartenenti ad altre società e territori, noi desideriamo alzare la qualità delle nostre tesserate e se questo significa inserire in organico pallavoliste di altri club, perché no! Quest'anno vincere questi titoli regionali non è stato affatto facile perché abbiamo incontrato avversari di ottimo livello, soprattutto nelle finali, giocate sempre con grande intensità da tutte le formazioni scese in campo. L'arrivo del duo Giovannetti – Rocco ha portato in palestra una nuova metodologia maturata nelle loro precedenti ed importanti esperienze. Le nostre ragazze hanno sposato a pieno i metodi dei tecnici e probabilmente le 4 atlete convocate per gli Stage Nazionali dimostrano che la strada intrapresa è quella giusta. Noi vogliamo portare tutte le nostre atlete allo stesso livello e la dimostrazione è data anche dal fatto che in under 14 e in under 16 le ragazze in rosa sono tutte titolari". Il numero uno della corazzata catanese parla anche del budget societario: "La Kondor si autofinanzia ed in più con una giusta strategia di marketing è riuscita a coinvolgere alcuni imprenditori che hanno deciso di sponsorizzarci. Lavorare con le giovani ed investire per il futuro è fondamentale per coinvolgere anche chi magari la pallavolo la segue solo per passione sportiva. Il prossimo anno la nostra B2 sarà totalmente composta da giocatrici under 18". Infine il presidente Munzone ci svela il sogno nel cassetto: "Abbiamo giocato la finale Nazionale con la nostra under 14 arrivando decime, è dura scontrarsi con Lombardia e Veneto, ma puntiamo nei prossimi tre anni a diminuire il gap esistente tra noi e le blasonate realtà del nord Italia, l'obiettivo è arrivare tra le prime 8 magari in tutte le categorie. Ci tengo a ringraziare i genitori che con tanti sacrifici permettono alle loro figlie di essere sempre in palestra e tutti coloro che contribuiscono a fare grande la Kondor".
In bocca al lupo a tutta la Kondor per il proprio cammino e per la realizzazione di tutti i sogni ed i progetti.